Luoghi

La struttura, le cui pareti verticali erano realizzati da conci informi, aveva il tetto a capanna coperto con canne e tegole e al suo interno conteneva un camino, oltre a due vani di accesso. In un angolo, a sinistra entrando...
Intorno alla metà del XVI secolo, in una grotta a qualche chilometro dal centro abitato, fu rinvenuta tra i cespugli, l’icona di una Madonna bizantina. Nel 1577, mons. Cesare Bovio fece edificare l’attuale chiesa ad unica navata con tre altari...
Piazza del Popolo è stata per secoli l’unica Piazza Pubblica di Copertino. Denominata anticamente anche Piazza del Foggiato ( dalla presenza di fogge, buche nel terreno per conservare il grano). Oggi come allora la piazza è animata da numerose attività...
Lungo l’asse viario che divide idealmente in due settori il centro storico della cittadina, nel XVI secolo sorsero i palazzi di importanti famiglie dei quali, oggi non resta che qualche eloquente portale. Palazzo Pappi Particolare attenzione merita quello della famiglia...
Le vicende di questo monastero sono datate 1545. L’edificio fu voluto da Alfonso Castriota ma l’effettiva apertura dei battenti avvenne per mano di sua nipote Maria, moglie di suo figlio Antonio. Adottando il singolo patrimonio di quelle donne che scelsero...
Costituisce una parte di un ambizioso piano d’intervento a favore della chiesa Matrice voluto dal clero e dall’Universitas e durato circa vent’anni. Il primo documento che attesta la costruzione di questa torre risale al 1588. In quell’anno l’Universitas delibera di...
“I frantoi e i magazini da olio devono esser caldi poichè ogni umore al calore si scioglie e si addensa al freddo”. Così scriveva Lucio Giunio Columella nel primo secolo d. C. nella sua opera “De re rustica”. Quale ambiente...
La struttura risale al 1314, epoca in cui regnava Roberto D’Angiò e il casale di Copertino faceva ancora parte dell’area ellenofona salentina. Come si evince dall’iscrizione dedicatoria posta al suo interno e rilevata per la prima volta nel 1982 dallo...
La Collegiata è una tra le chiese della Diocesi di Nardò più ricche di storia. Essa rappresenta lo scrigno della storia religiosa e civile di Copertino. La costruzione fu iniziata da Goffredo il Normanno nel 1088 e terminata nel 1235...
Il complesso dei Domenicani fu fondato extra moenia col titolo di “Santa Maria dell’Idria (Odegitria = colei che conduce) sul luogo di un’antichissima cappella ai margini del bosco Idri. Intorno al 1570 mons. Ambrogio Salvio, domenicano, vescovo di Nardò, volle...